venerdì 16 marzo 2012

Lilì nel lettone GALLUCCI Editore/Il viaggio della piccola angelica GALLUCCI Editore

Per il Venerdì del libro di questa settimana ho pensato a due libri letti di recente che ricordano momenti di casa mia: le difficoltà e gli ostacoli alla nanna (mille pupazzi, una storia ancora.......) e gli ostacoli al risveglio perchè noi andiamo di frettae  con un occhio alle lancette mentre loro non capiscono perchè!

Lilì nel lettone, l'editore è Gallucci.
Rinvio al link dell'editore perchè è possibile sfogliare alcune pagine del libro e le illustrazioni di Charlotte Gastaut sono notevoli!

I testi di Sylvie Poillevé (tutta la famiglia si "nutre" d'arte....: la famille poillevé) sono in rima e raccontano di una bimba "Lilì, piccolina come un soldo di cacio" che immagina il suo letto enorme tanto da non volerci dormire sola, così  prende con sè il grande Orso, il grande coniglio Orazio, Remigio un gatto vero dal pelo grigio, lo scialle che odora di mamma e una sciarpa che sa di papà. Alla fine, però "E' proprio vero che è un così gran letto?".



Tutt'e due sono note in Francia mentre da noi hanno pubblicato solo un paio di libri ciascuna. Non conosco l'altro libro in italiano dell'autrice (Il circo chiaccherone) mentre abbiamo apprezzato il primo dell'illustratrice:
Il viaggio della piccola Angelica.
Le prime pagine sono occupate dalle esortazioni della mamma ad uscire: «Sbrigati!», «Metti le scarpe!», «Ecco siamo in ritardo!» ma Angelica, stufa, si allontana con la fantasia e parte per le sue avventure sulle nuvole, in fondo al mare, in foreste magiche. Il lettore accompagna Angelica nel suo viaggio immaginario grazie a finestrelle, buchi, intagli e pagine trasparenti.
Adatto anche a noi grandi per ricordarci sul senso del tempo dei piccoli, così lontano dal nostro! 

Le illustrazioni di Charlotte Gastaut sono molto dettagliate (alle volte distraggono dalla lettura....), fantasiose, piene di colori caldi alternati a freddi. Attraenti.


Vi "regalo" un video http://www.youtube.com/watch?v=Adzywe9xeIU, l'ho trovato su Centostorie.


19 commenti:

  1. Che belli questi libri! E a proposito di illustrazioni che distraggono: è vero, e aggiungo che ci son certi libri che non si possono leggere proprio a causa delle illustrazioni troppo ricche! - Graziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, anche in questo libro le illustrazioni 'sovrastano' il testo che, invece, e' piacevole.

      Elimina
  2. Mi unisco: sono davvero splendidi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta vi siano piaciuti. io sono stata ipnotizzata dalle illustrazioni...

      Elimina
  3. Grazie per la segnalazione, ho guardato l'anteprima sul sito dell'editore e mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo la qualità delle illustrazioniche, come dicevo, rischiano di offuscare il testo che non è da meno!
      Buona lettura.

      Elimina
  4. il primo fa proprio il caso nostro! grazie! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da voi andare a nanna e' un'impresa?

      Elimina
  5. Che carini questi albi, e che belle illustrazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta abbiano riscosso tanto successo, soprattutto perchè non sono autrici molto tradotte in Italia. Magari con il passaparola...

      Elimina
  6. Il primo ha delle illustrazioni meravigliose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo! anche il testo vale vedrai.

      Elimina
  7. Avevo già visto questo video, è molto molto grazioso!!
    Ho una perplessità su quel che dici riguardo le illustrazioni, soprattutto nei libri per bambini: vero che possono distrarre, ma non potrebbero anche aiutare ad entrare nella lettura? Soprattutto per un bambino, che ancora non ha sviluppato il senso dell'astrazione. Oppure potrebbero insegnare a raccontare con le immagini, cosa che facevano addirittura pittori di grande fama, o ancora abili fumettisti dei nostri tempi.
    Ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao monica (ho appena visto il post sulle zeppole...), e' vero tutto quello che hai scritto. pero' se un libro nasce con parole e illustrazioni queste devono restare in perfetto equilibrio. In commercio esistono libri 'senza parole' fatti apposta per lasciare spazio alla creativita' (ne parlero' prima o poi) e all'immaginazione.
      alla fine i libri li maneggiano i lettori e se prediligono le immagini al testo, pazienza!

      Elimina
    2. Le zeppole te le consiglio...caloriche, ma buonissime!! :-)
      Giusta l'idea dell'equilibrio e a proposito dei testi con poche parole ne avevo messo giusto uno sul mio blog: "L'abbraccio", se ti capita leggilo, penso possa piacerti!

      Elimina
    3. Eh, eh "L'abbraccio" l'abbiamo...........

      Elimina
  8. Sono entrambi meravigliosi, dici che vanno bene per una duenne o è meglio aspettare?

    RispondiElimina
  9. Ciao laura, io non faccio mai caso all'eta' 'consigliata' ma decido se il libro mi piace o no. la differenza la fa la lettura, cioe' il modo in cui proponi il libro che deve essere adattato alla disponibilita' all'ascoltatore prima ancora che all'eta'.
    Io li leggerei questi testi a bimbi di due anni, magari puoi catturare l'attenzione partendo dalle immagini e proponendo le frasi piu' semplici e, certamente, senza aspettarsi la lettura totale!
    prova e fammi sapere, sono curiosa!

    RispondiElimina
  10. Ciao Alessandra, in ritardissimo, ma anche tu credo abbia postato un po' tardi il link da Paola se non sbaglio, infatti mi era sfuggita. Bellissimo il primo dei libri che hai proposto, anche se ora fortunatamente l'emergenza da noi è superata, il secondo è stupendo e sempre molto attuale come dici tu per i piccoli, ma forse ancor più per noi grandi. Un grande abbraccio.
    Michela

    RispondiElimina

la moderazione dei commenti l'ho aggiunta per evitare i numerosi messaggi di spam e per avere il piacere di leggere subito i vostri commenti via mail!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...