sabato 23 febbraio 2013

Avete due giorni. Votate, gente, votate.

Non fate gli struzzi e non dite "tanto non cambia niente" perchè ogni nostro gesto - dalla spesa quotidiana al diritto di voto - hanno un significato che non possa inosservato.
 
Io passerò tre giorni da scrutinatrice ene vado fiera.

 
L'ANALFABETA POLITICO
Bertolt Brecht

Il peggiore analfabeta

è l’analfabeta politico.

Egli non sente, non parla,

nè si interesa degli avvenimenti politici.



Egli non sa che il costo della vita,

il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina,

dell’affitto, delle scarpe e delle medicine

dipendono dalle decisioni politiche.



L’analfabeta politico è così somaro

che si vanta e si gonfia il petto

dicendo che odia la politica.



Non sa l’imbecille che dalla sua

ignoranza politica nasce la prostituta,

il bambino abbandonato,

l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,

che è il politico imbroglione,

il mafioso corrotto,

il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali.

5 commenti:

  1. Brava, bel post. Io voterò.

    RispondiElimina
  2. Brava Ale!
    Come sosteneva Benigni, se non ti interessa la politica è come se non ti interessasse la vita. Bisogna andare a votare, assolutamente!

    RispondiElimina
  3. Ho appena votato. Buon lavoro a te.
    Grazia

    RispondiElimina
  4. Ho votato. E ho spronato altri a farlo.

    RispondiElimina
  5. Da Brecht a Bersani (Samuele) con: "Lo scrutatore non votante".
    Ho votato anch'io.
    Monica

    RispondiElimina

la moderazione dei commenti l'ho aggiunta per evitare i numerosi messaggi di spam e per avere il piacere di leggere subito i vostri commenti via mail!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...